grow well: yes, we can! ≈

L’associazione Intensamente Coccolati nasce nel 2009, grazie alla volontà e al lavoro di un gruppo di medici, infermieri e genitori, con lo scopo di offrire alle famiglie di bambini prematuri e patologici il sostegno a 360 gradi di cui necessitano: medico, psicologico e organizzativo. Nel 2022 ha visto la luce il progetto “GROW WELL: yes, we can!” con i suoi primi bambini seguiti dai professionisti della nostra associazione. L’obiettivo è individuare precocemente in bimbi nati prematuri la presenza di ritardo nell’acquisizione delle tappe fondamentali dello sviluppo cognitivo, comportamentale, motorio e visivo identificato tramite dei test di valutazione specifici e avviando quanto prima un percorso di neuropsicomotricità, fisioterapia, ortottica e logopedia con l’obiettivo di migliorare il loro outcome cognitivo, visivo e motorio. DONA ORA E AIUTACI A GARANTIRE QUESTO PERCORSO A CINQUE BIMBI PREMATURI NEL 2024!

Grow Well - Yes can

Ogni anno nel mondo 15 milioni di bambini nascono prima del termine e circa un milione non sopravvive. In Europa il 10% di tutti i neonati è un prematuro e secondo i dati della Fondazione Europea per l’assistenza neonatale (EFCNI), rete europea delle Organizzazioni che rappresentano i genitori di neonati prematuri, a causa dei cambiamenti della società, il numero è destinato ad aumentare.
Il bambino che nasce prima della 37ma settimana di gestazione è considerato prematuro. Più la nascita è anticipata meno sono sviluppati i suoi organi con il conseguente aumento del rischio di mortalità.
La nascita di un figlio prematuro o con patologie è un’esperienza difficile, inattesa ma nello stesso tempo unica. In queste situazioni è importante avere accanto qualcuno che comprenda paure e difficoltà e che, magari, ha già condiviso lo stesso percorso di vita.

Grow Well - Yes can

GROW WELL: yes, we can!

È questo il nome del nostro progetto, prezioso e che guarda al futuro dei nostri piccoli guerrieri che deve essere scritto OGGI. 

Dona ORA: i nostri bimbi hanno bisogno di sapere che il progetto esisterà ancora per garantir loro una crescita al meglio delle loro potenzialità! Il tuo aiuto ci permetterà di aiutare altri 5 guerrieri. 

 

Vuoi saperne di più? Leggi ancora sotto che ti spieghiamo tutto!

 

Cosa significa donare per il progetto GROW WELL: YES, WE CAN? 

Un bambino prematuro e la sua famiglia si trova ad affrontare un percorso lungo, estenuante, fatto di ostacoli e imprevisti, momenti col fiato sospeso, notti insonni lontani l’uno dall’altra. Ci sono momenti di gioia, di conquiste e successi, sicuramente, ma la ferita e il trauma di quello che si è vissuto per mesi è così grande e segna indelebilmente i volti e cuori dei genitori. Le giornate passate nel salottino in attesa dell’ingresso in reparto, davanti alla culla del proprio bimbo, con la paura anche solo di toccarlo, i monitor che suonano, lacrime irrefrenabili. Queste emozioni, i nostri genitori, non le dimenticano. 

Una volta usciti dall’ospedale, purtroppo, spesso, la battaglia non è ancora del tutto finita: i continui controlli, per anni, lasciano i genitori sempre nell’incertezza e nella paura che ci sia qualcosa che può non andare per il verso giusto.

Donare e sostenere la nostra associazione nel portare avanti un progetto come questo è dare speranza, dire a gran voce a tutti i genitori che non verranno mai lasciati soli.

Donare per questa causa significa cercare di dare una possibilità e anche un futuro migliore ai nostri piccoli guerrieri che non hanno mollato un solo secondo per poter tornare a casa con mamma e papà.

Donare significa riconoscere che anche la prematurità e tutte le sue battaglie ESISTONO, sono reali, difficili e che insieme si può vincere.

Il nostro motto è “Non c’è amore senza condivisione”. 
Pensi che potrebbe diventare anche il tuo? 
UNISCITI ALLA FAMIGLIA DEGLI INTENSAMENTE COCCOLATI. DONA. ORA!

 

I NOSTRI PROFESSIONISTI

Conosciamo ora i nostri professionisti, senza i quali tutto questo non sarebbe stato mai possibile.

I nostri professionisti

Le figure professionali che vengono da noi coinvolte sono: 

  • Psicologa perinatale che incontra i genitori (per un totale di 3 sedute tra cui la prima antecedente alla presa in carico riabilitativa per la spiegazione e l’accettazione dei termini e delle condizioni per l’adesione al progetto e le altre 3 distribuite negli scatti di crescita o nell’eventuale richiesta di aiuto da parte dei caregivers nel momento di bisogno nell’arco dei 18 mesi. Durante la prima seduta viene firmato il consenso al trattamento. 
  • Fisioterapista pediatrica per un totale di 10 sedute: il prima possibile dopo la dimissione per i primi suggerimenti di organizzazione posturale nel proprio contesto domiciliare e i primi passaggi posturali poi le altre sedute distribuite in base alle necessità del singolo bambino, solitamente in prossimità degli scatti di sviluppo neuromotori.
  • Ortottista per un totale di 6 sedute: la prima dopo la dimissione (anche con possibilità di modalità online) e le altre valutazioni ortottiche e/o sedute di stimolazione visiva in date personalizzate in base al singolo caso clinico per sostenere il bambino nella corretta maturazione e sviluppo delle abilità visive. 
  • Logopedista per un totale di 3 sedute: la logopedia nell’ambito del progetto si occupa di promuovere le abilità masticatorie, comunicative e di linguaggio attraverso consulenze rivolte ai genitori. L’obiettivo è quello di sostenere le famiglie e promuovere comportamenti tutoriali positivi capaci di sostenere lo sviluppo del bambino in ambito familiare. 
  • Terapista della neuropsicomotricità dell’età evolutiva per un totale di 8 sedute: a partire da circa 8 mesi di età del bambino per sostenere l’integrazione e il corretto sviluppo delle diverse aree del neurosviluppo. 
Un periodo sensibile per effettuare un intervento con un programma stabilito come quello del nostro progetto è dalla nascita ai 18 mesi di età corretta.

Fasi del progetto

I COSTI DEL PROGETTO

L’associazione Intensamente Coccolati si assume totalmente il pagamento di queste sedute ai terapisti, dovendo sostenere per ogni bambino i seguenti costi fino ad arrivare a 1200 euro:

  1. PSICOLOGA: 3 sedute = 120€ 

  2. FISIOTERAPISTA: 10 sedute  =  400€

  3. ORTOTTISTA: 6 sedute = 240€

  4. LOGOPEDISTA: 3 sedute = 120€

  5. TERAPISTA DELLA NEUROPSICOMOTRICITÀ DELL’ETÀ EVOLUTIVA: 8 sedute = 320€

  6. L’associazione si prende in carico anche di pagare due eventuali visite pediatriche neonatologiche nell’arco di questi 18 mesi per ogni bambino presso la nostra sede, qualora ce ne fosse bisogno. (2 visite = 80€)

Costi del progetto

TESTIMONIANZE DEI GENITORI

 “Il primo anno è stato molto difficile, stancante ed impegnativo. Non c’era mai tempo per fermarsi e riflettere, ma questo progetto è stato per noi fondamentale. Ci ha dato aiuto e punti fermi, abbiamo imparato tanto. Grazie al progetto sapevamo dove andare e cosa fare mese dopo mese. È stato importantissimo.”

“ Ci siamo sentiti meno soli rispetto alla condizione non comune di prematurità di nostra figlia, il fatto di essere supportati da professionisti nelle prime fasi delicate di vita della nostra piccola Arianna ci ha allevato il senso di ansia e ci ha reso più sicuri e consapevoli.”

“ Dopo i primi incontri, soprattutto con Stefania, abbiamo visto Vittorio migliorare tantissimo e la sua attenzione e grandissima competenza ci ha molto sostenuto e rassicurato. Siamo infinitamente grati a tutti i professionisti dell’Associazione, perché il nostro bambino ha avuto un supporto veramente eccezionale, che si è rivelato determinante per lui e anche per noi.”

 Far parte del progetto mi ha fatto sentire al sicuro. Dopo la dimissione ero terrorizzata all’idea di dover gestire un piccolo prematuro, ma l’associazione mi ha aiutata a comprendere meglio le possibili criticità, mi ha fatto conoscere aspetti a cui fare attenzione durante lo sviluppo a cui non avrei pensato, essendo stato il mio primo figlio. L’associazione mi ha letteralmente guidata in questo percorso, il fatto di essere stati seguiti mi ha reso molto più tranquilla perché c’erano specialisti che mi tenevano il tempo ed io non ho dovuto pensare ad altro che accompagnare mio figlio alle visite secondo le scadenze e tempistiche che mi sono state comunicate. Quello che l’associazione ha fatto per noi va oltre qualsiasi valore quantificabile.”